RC Auto Domande e Risposte

 

1. Cos’è l’RC Auto?

Il contratto di RCA permette di ottenere un risarcimento economico in caso di danni involontari causati a terzi mentre si è alla guida del proprio veicolo, siano essi lesioni o danni materiali. Ogni veicolo che circola su strada deve, per legge, essere coperto da un contratto di assicurazione, la Responsabilità Civile Autoveicoli (RCA).

 

2. Cos'è il premio?

Il premio assicurativo è la somma che chi ha sottoscritto una polizza paga per ottenere una copertura assicurativa. Questa somma è proporzionale all’entità del rischio che l’assicuratore si assume a copertura del risarcimento al verificarsi di un dato evento: ad esempio un danno alla propria auto, alla casa, alla persona.

Il pagamento del premio della polizza RCA viene generalmente effettuato una volta all'anno e il prezzo dell'assicurazione auto viene calcolato tenendo conto di una serie di fattori, come l’area geografica, la tipologia del veicolo da assicurare, l’età del contraente, il numero, e la frequenza degli incidenti e altro.

 

3. Cos'è l'indennizzo?

L’indennizzo è il risarcimento che la compagnia assicurativa deve corrispondere all’assicurato in caso di sinistro. Nel caso della garanzia RCA è il risarcimento al terzo danneggiato.

 

4. Che cosa si intende per massimale?

Il massimale è la cifra massima che può essere corrisposta dalla compagnia assicuratrice in caso di risarcimento danni.

 

5. Che cos’è la franchigia?

In caso di sinistro, la franchigia è la parte del rimborso del danno che resta a carico del contraente, che quindi non verrà coperta dalla compagnia assicurativa. Questa cifra viene stabilita al momento della stipula del contratto e può consistere in un importo fisso oppure in una percentuale sulla somma assicurata.

 

6. Cos’è lo scoperto?

Lo scoperto è la percentuale del danno che, in caso di sinistro, rimane sempre a carico dell’assicurato.

Ad esempio con uno scoperto del 10%, in caso di sinistro quantificato in 1000€, 100€ sarebbero a carico dell’assicurato e i restanti 900€ in carico alla compagnia.

 

7. Cos'è il sistema di bonus/malus?

Il sistema bonus/malus è il meccanismo di merito/demerito sul quale si basano la maggior parte delle polizze auto. Grazie a questo sistema, il pagamento del premio assicurativo per l’rc auto varia di anno in anno in base al comportamento più o meno virtuoso del contraente.

Se non si sono verificati sinistri l’automobilista viene promosso alla classe di merito più “bassa, quindi migliore”, mentre se si è responsabili di un incidente (dopo averne valutato l’effettiva colpa) si viene retrocessi alla classe più bassa alta, subendo quindi un aumento del premio ed entrando a far parte della categoria Malus.

 

8. Posso usufruire della classe di merito maturata da un mio familiare per un'autovettura già di mia proprietà?

Sì. Con l’entrata in vigore della Legge Bersani del 2007 è possibile sottoscrivere un’assicurazione auto partendo dalla classe di merito di un veicolo già in nostro possesso o “ereditarla” da un nostro familiare convivente. Per i clienti privati è possibile ottenere la stessa classe di merito nell’ambito della stessa tipologia di veicoli: auto, moto, autocarro, ecc. 

 

9. Vendo o demolisco l'autovettura manterrò la classe di merito sulla nuova auto?

Si. Se l’assicurato decide di vendere o demolire il veicolo, la sua polizza auto mantiene la classe di merito.

È sufficiente che il nome del proprietario del nuovo veicolo sia lo stesso di quello vecchio e che dimostri di essersi disfatto del vecchio automezzo.

 

10. Furto totale del veicolo, che cosa devo fare?

Per prima cosa è necessario sporgere denuncia di furto presso le autorità competenti e recarsi al P.R.A. (Pubblico Registro Automobilistico), dove verrà rilasciato il certificato di “perdita di possesso” dell’auto. Questo documento permette di avere l’esenzione dal pagamento della tassa automobilistica.

In seguito si dovrà fare comunicazione alla compagnia con cui si è stipulato l’assicurazione auto con la copia autenticata della denuncia e l'estratto della cronologia del P.R.A.

Se il contratto di assicurazione comprende anche la garanzia furto, la compagnia assicurativa provvederà al rimborso totale o parziale, dell’auto e/o degli oggetti in essa contenuti. Ad esempio con la garanzia Furto di Nuova Protezione Auto, la polizza auto di AXA, il contraente è tutelato non solo in caso di furto del veicolo ma anche dei dispositivi di serie a bordo come navigatori satellitari o impianti stereo. La porzione di premio pagato e non goduto relativo alla garanzia RCA viene rimborsato al netto delle imposte già versate.