Tassazione Sinistri

ABROGAZIONE ESONERO DA TASSAZIONE, AI FINI IRPEF, DELLA COMPONENTE FINANZIARIA DEI CAPITALI CASO MORTE

(LEGGE DI STABILITÀ 2015, Legge n.190 del 2014)

 

La Legge di Stabilità (Legge n.190 del 2014) approvata dal Parlamento in data 22 Dicembre 2014, ha eliminato, con i commi  658 e 659 dell’ art. 1, l’esonero da tassazione (ai fini IRPEF) dei proventi finanziari corrisposti dal 1/1/15 ai beneficiari di un’assicurazione sulla vita a seguito del decesso dell'assicurato, quand’anche lo stesso sia avvenuto in data antecedente il 1/1/15.

 

Il provvedimento ha disposto che alle liquidazioni caso morte venga applicata la tassazione sulla quota di capitale corrispondente alla  componente finanziaria della polizza (rendimenti) calcolata come differenza tra il capitale maturato e l’ammontare dei premi versati ( al netto dei premi di rischio demografico).

L'imponibile verrà  tassato con le regole ordinariamente applicabili all'imposizione delle rendite finanziarie, vale a dire con applicazione, secondo un criterio di maturazione, dell'aliquota di imposta pro tempore vigente (a seconda del periodo di maturazione del rendimento: 12,50 per il periodo ante 1° gennaio 2012; 20 per cento dal 1°gennaio 2012 al 30 giugno 2014; 26 per cento dal 1° luglio 2014) e, a partire dal 1° gennaio 2012, con riduzione percentuale dell'imponibile in misura corrispondente alla quota di titoli di Stato italiani ed equiparati ed esteri white listed eventualmente compresi nell'attivo sottostante alla polizza.

Resta esente da ogni tassazione la quota di capitale liquidato al beneficiario a copertura del rischio demografico (cosiddetta protezione assicurativa); sono esenti quindi le polizze TCM.

 

Pertanto, a partire dal 1° Gennaio 2015, le liquidazioni della Compagnia saranno erogate al netto dell’imposta sopra indicata, ove applicabile.