Sinistri e assistenza - Domande frequenti

Cos’è il risarcimento diretto?

Il risarcimento diretto è una procedura di rimborso di sinistro in vigore dal 1° Febbraio 2007, che permette all'assicurato che si ritiene parte danneggiata e non responsabile in tutto o in parte del sinistro di rivolgersi direttamente alla propria Compagnia Assicurativa al fine di snellire e velocizzare la procedura per il risarcimento dei danni subiti al proprio veicolo ed alla persona del conducente del veicolo assicurato. Le rammentiamo che il risarcimento diretto, ai sensi dell’art. 149 Codice delle Assicurazioni private (DECRETO LEGISLATIVO 7 settembre 2005, n. 209 e successive modificazioni) può essere applicato in presenza dei seguenti e determinati requisiti:

  • che il sinistro si sia verificato soltanto tra due veicoli (esclusi i ciclomotori non targati, le macchine agricole e i tram);
  • che entrambi i veicoli coinvolti siano identificati, immatricolati in Italia (sono compresi Repubblica di San Marino e Città del Vaticano) e con una polizza assicurativa in essere;
  • che nel sinistro vi sia stato urto fra i due veicoli interessati.

Cosa viene risarcito direttamente dalla compagnia con il risarcimento diretto?

La Compagnia risarcisce direttamente:

  • I danni subiti dal tuo veicolo;
  • I danni subiti alle cose trasportate di tua proprietà, quale persona assicurata e/o del conducente.

Il risarcimento diretto si applica anche nel caso in cui il conducente del veicolo assicurato abbia subito delle lesioni. Queste devono essere considerate lievi, ovvero non devono superare la soglie del 9% di permanente invalidità.

Ci sono dei casi in cui il risarcimento diretto non può essere applicato?

Il Risarcimento Diretto non può essere applicato quando:

  • Nell’incidente sono coinvolti più di due veicoli a motore;
  • Non c’è stato un urto diretto tra i due veicoli (cioè se i mezzi non sono venuti a contatto);
  • Il sinistro non è avvenuto in Italia;
  • Non è stato possibile identificare il veicolo responsabile;
  • Un veicolo coinvolto ha targa estera;
  • L’urto è avvenuto tramite un rimorchio non agganciato alla motrice.

In questi casi è necessario chiedere alla compagnia della controparte il risarcimento dei danni.

Cosa deve indicare la richiesta di risarcimento danni?

La richiesta di risarcimento danni deve indicare:

  • il nominativo del soggetto che ha diritto al risarcimento;
  • il luogo, i giorni e le ore in cui le cose danneggiate sono disponibili (per non meno di cinque giorni non festivi) per l'ispezione diretta ad accertare l'entità del danno;
  • le circostanze nelle quali è avvenuto il sinistro;
  • la dinamica dell’incidente;
  • il codice fiscale del danneggiato (o dei soggetti che hanno diritto al risarcimento);
  • l’età, l’attività e il reddito del danneggiato;
  • l’entità delle lesioni subite;
  • l’attestazione medica che dimostri l’avvenuta guarigione;
  • una dichiarazione attestante che il danneggiato non ha diritto ad alcuna prestazione da parte di istituti che gestiscono assicurazioni sociali obbligatorie (come ad esempio l’INAIL) oppure una dichiarazione che specifici di quali prestazioni il danneggiato può beneficiare;
  • lo stato di famiglia della vittima in caso di incidente mortale.

In ogni caso è sempre opportuno specificare:

  • se sono intervenute delle autorità di pubblica sicurezza e se hanno redatto un verbale (eventualmente sanzionando uno dei conducenti);
  • se sono intervenuti dei medici o dei sanitari, indicando a quale struttura sanitaria appartenevano.

Cosa fare in caso di sinistro avvenuto in Italia con un veicolo immatricolato all’estero?

Seguendo  questi piccoli passi  la pratica sarà registrata nella tua casella personale del portale AXA 

1) Inserisci  ogni dato utile a rendere più agevole, e perciò più veloce, l'evasione della richiesta e in particolare ti preghiamo di inserire i seguenti dati necessari per la gestione della pratica: 

  • Nazionalità e targa del veicolo estero 
  • Tipo (autovettura, autocarro, autoarticolato, moto, ecc.) 
  • Marca e modello del veicolo straniero, se disponibile 
  • Cognome, nome e indirizzo del proprietario del veicolo estero 
  • Cognome, nome e indirizzo del conducente del veicolo estero 
  • Nome della compagnia di assicurazione del veicolo estero 
  • Estremi dell'autorità eventualmente intervenuta dopo l'incidente (Polizia Stradale, Carabinieri, Polizia Municipale, ecc.) 
  • Copia della constatazione amichevole d'incidente (modulo CID), se disponibile 
  • Copia della Carta Verde esibita dal conducente del veicolo estero, se disponibile 

2) A questo punto descrivi sinteticamente nello spazio apposito la dinamica dell’evento che ha provocato il danno al suo veicolo/motoveicolo provocato da un urto con veicolo/i immatricolato/i all’estero; 

3) Qualora tu abbia ragione affinchè tu possa recuperare i danni al tuo veicolo, alla persona del conducente e dei trasportati è necessario inviare una lettera raccomandata con avviso di ricevimento a 
UCI-Ufficio Centrale Italiano  - Corso Sempione, 39 - 20145 MILANO (uci@pec.ucimi.it). 

Cosa fare in caso di sinistro avvenuto all’estero con veicolo immatricolato all’estero?

Qualora tu abbia subito un danno Auto  che sia avvenuto all’estero e con veicolo immatricolato all’estero ti preghiamo di volere inserire negli appositi spazi previsti i dati relativi al tuo sinistro e di compilare i menù a tendina proposti  dal sistema. Le seguenti informazioni elencano la procedura necessaria per l’apertura della tua pratica di sinistro, pochi passi per aprire on line la tua pratica di gestione sinistro: 

 

In caso di incidente avvenuto in un paese diverso da quello italiano appartenente al sistema CARTA VERDE con un veicolo di nazionalità straniera immatricolato ed assicurato in uno Stato dello Spazio Economico Europeo,  per richiedere il risarcimento  dei danni subiti sarà possibile attraverso una delle seguenti modalità: 

1) Inviare un fax al numero 06/85796270 o in alternativa 

2) Inviare un messaggio e-mail all'indirizzo richieste.centro@consap.it o Posta Elettronica Certificata (PEC): centroinformazioni@pec.consap.it   o in alternativa inviare una  lettera raccomandata con avviso di ricevimento al Centro di informazione Italiano presso la CONSAP S.p.A Via Yser, 14- 00198 Roma (RM). 

3) nella richiesta devono essere indicati tutti gli elementi utili per risalire ai soggetti implicati: 

  • data e nazione di accadimento del sinistro; 
  • estremi dei veicoli coinvolti;
  • targa e nazionalità del veicolo responsabile del sinistro; 
  • tipologia e modello del veicolo responsabile;
  • impresa di assicurazione del veicolo responsabile del sinistro, se nota.  

4) A questo punto Il Centro di Informazione Italiano presso CONSAP provvederà ad individuare l'assicuratore estero del veicolo responsabile comunicando il rappresentante per la liquidazione nominato in Italia dall'impresa di assicurazione del responsabile del sinistro. 

5) Se l'assicuratore estero, o il mandatario per la liquidazione dei sinistri nominato in Italia, entro tre mesi dalla richiesta di risarcimento non hanno fornito una risposta motivata a tale richiesta, potrai, secondo apposita procedura, rivolgerti  all'Organismo di Indennizzo Italiano indirizzando la richiesta di risarcimento danni - corredata di tutta la documentazione relativa al sinistro - esclusivamente a: 
CONSAP - Gestione F.G.V.S.   Servizio Organismo di Indennizzo Via Yser, 14 00198 – Roma Fax: 06/85796334 
La richiesta di risarcimento potrà essere inviata a mezzo telefax o a mezzo raccomandata a/r utilizzando preferibilmente i moduli che potrai trovare al seguente indirizzo:  http://www.consap.it/fondi-e-attivita/mondo-assicurativo/organismo-di-indennizzo-italiano/procedure-e-modulistica
In ogni caso per questa tipologia di sinistro potrai sempre rivolgerti al tuo Agente di fiducia o telefonare al nostro contact Center.

 

In caso di incidente avvenuto in un paese diverso da quello italiano appartenente al sistema CARTA VERDE con un veicolo di nazionalità straniera immatricolato ed assicurato in uno Stato dello Spazio Economico Europeo,  per richiedere il risarcimento  dei danni subiti sarà possibile attraverso una delle seguenti modalità: 

1) Inviare un fax al numero 06/85796270 o in alternativa 

2) Inviare un messaggio e-mail all'indirizzo richieste.centro@consap.it o Posta Elettronica Certificata (PEC): centroinformazioni@pec.consap.it   o in alternativa inviare una  lettera raccomandata con avviso di ricevimento al Centro di informazione Italiano presso la CONSAP S.p.A Via Yser, 14- 00198 Roma (RM). 

3) nella richiesta devono essere indicati tutti gli elementi utili per risalire ai soggetti implicati: 

  • data e nazione di accadimento del sinistro; 
  • estremi dei veicoli coinvolti;
  • targa e nazionalità del veicolo responsabile del sinistro; 
  • tipologia e modello del veicolo responsabile; 
  • impresa di assicurazione del veicolo responsabile del sinistro, se nota.  

 4) A questo punto Il Centro di Informazione Italiano presso CONSAP provvederà ad individuare l'assicuratore estero del veicolo responsabile comunicando il rappresentante per la liquidazione nominato in Italia dall'impresa di assicurazione del responsabile del sinistro. 

5) Se l'assicuratore estero, o il mandatario per la liquidazione dei sinistri nominato in Italia, entro tre mesi dalla richiesta di risarcimento non hanno fornito una risposta motivata a tale richiesta, potrai, secondo apposita procedura, rivolgerti  all'Organismo di Indennizzo Italiano indirizzando la richiesta di risarcimento danni - corredata di tutta la documentazione relativa al sinistro - esclusivamente a: 
CONSAP - Gestione F.G.V.S.   Servizio Organismo di Indennizzo Via Yser, 14 00198 – Roma Fax: 06/85796334La richiesta di risarcimento potrà essere inviata a mezzo telefax o a mezzo raccomandata a/r utilizzando preferibilmente i moduli che potrai trovare al seguente indirizzo:  http://www.consap.it/fondi-e-attivita/mondo-assicurativo/organismo-di-indennizzo-italiano/procedure-e-modulistica
In ogni caso per questa tipologia di sinistro potrai sempre rivolgerti al tuo Agente di fiducia o telefonare al nostro contact Center.

Cosa fare in caso di sinistro avvenuto in un Paese non appartenente al sistema Carta Verde?

In caso di incidente avvenuto in uno stato non appartenente al sistema Carta Verde per richiedere il risarcimento dei danni subiti occorrerà rivolgersi direttamente al responsabile civile/o al suo assicuratore.
Ti invitiamo quindi a rivolgerti al tuo Agente di fiducia o telefonare al nostro contact center.

Cosa fare in caso di sinistro avvenuto all’estero con un veicolo immatricolato ed assicurato in Italia?

In caso di incidente avvenuto in uno Stato straniero che ha coinvolto unicamente un veicolo o più veicoli immatricolati ed assicurati in Italia  per richiedere il risarcimento danni è necessario e sufficiente inviare lettera raccomandata con ricevuta di ritorno al responsabile del sinistro ed al Suo assicuratore italiano. 

La richiesta di risarcimento danni deve indicare 

  • il nominativo del soggetto che ha diritto al risarcimento; 
  • il luogo, i giorni e le ore in cui le cose danneggiate sono disponibili (per non meno di cinque giorni non festivi) per l'ispezione diretta ad accertare l'entità del danno; 
  • le circostanze nelle quali è avvenuto il sinistro; 
  • la dinamica dell’incidente; 
  • il codice fiscale del danneggiato (o dei soggetti che hanno diritto al risarcimento); 
  • l’età, l’attività e il reddito del danneggiato; 
  • l’entità delle lesioni subite; 
  • l’attestazione medica che dimostri l’avvenuta guarigione; 
  • una dichiarazione attestante che il danneggiato non ha diritto ad alcuna prestazione da parte di istituti che gestiscono assicurazioni sociali obbligatorie (come ad esempio l’INAIL) oppure una dichiarazione che specifici di quali prestazioni il danneggiato può beneficiare; 
  • lo stato di famiglia della vittima in caso di incidente mortale. 

In ogni caso è sempre opportuno specificare: 

  • se sono intervenute delle autorità di pubblica sicurezza e se hanno redatto un verbale (eventualmente sanzionando uno dei conducenti); 
  • se sono intervenuti dei medici o dei sanitari, indicando a quale struttura sanitaria appartenevano. 

In ogni caso per questa tipologia di sinistro potrai sempre rivolgerti al tuo Agente di fiducia o telefonare al nostro contact Center.