Sintesi Comunicazioni AXA Assicurazioni - AXA.it
Comunicazioni AXA Assicurazioni

Informativa per Area Clienti

L’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni (di seguito IVASS), ai sensi dell’art. 134 del Codice delle Assicurazioni (decreto legislativo n. 209/2005), ha disciplinato la c.d. dematerializzazione dell'attestato di rischio, vale a dire la sostituzione del documento cartaceo con le informazioni memorizzate in un’apposita Banca Dati elettronica, sotto il controllo dell’IVASS.

La dematerializzazione partirà dagli attestati di rischio relativi ai contratti in scadenza dal 1° luglio 2015.

Le segnaliamo pertanto che il suo attestato di rischio non le viene più trasmesso come documento cartaceo presso la sua abitazione, ma viene messo a sua disposizione in via telematica e nell’apposita area del sito internet della nostra impresa riservata ai contraenti, cui potrà accedere tramite le credenziali già in suo possesso o comunque acquisibili nella predetta area.

L’attestato di rischio le sarà messo a disposizione almeno trenta giorni prima della scadenza del suo contratto r.c. auto.

Inoltre potrà richiedere la consegna del suo attestato di rischio anche tramite posta elettronica utilizzando questo link

Qualora lo desideri potrà chiedere una stampa dell’attestato telematico rivolgendosi al suo agente di riferimento.

Le segnaliamo che l’attestato di rischio cartaceo non potrà essere utilizzato in sede di stipula di un nuovo contratto.

Per stipulare con altro assicuratore il contratto r.c. auto per il suo veicolo, non sarà più necessario presentare l’attestato di rischio cartaceo perché la sua situazione assicurativa sarà acquisita direttamente dall’assicuratore in via telematica tramite le citata Banca Dati.

 

Obblighi di consegna nei confronti del proprietario o altro avente diritto all’attestato, qualora diverso dal contraente.
Secondo la legge, l’assicuratore deve mettere l’attestato di rischio telematico a disposizione del contraente nonché, se persona diversa, del proprietario del veicolo assicurato, ovvero, in alternativa, dell'usufruttuario, dell'acquirente con patto di riservato dominio o del locatario in caso di locazione finanziaria (art.134 del Codice delle assicurazioni).

Per attuare questa disposizione, l'IVASS ha stabilito che l’assicuratore, a partire dagli attestati di rischio relativi ai contratti in scadenza dal 1° dicembre 2015, ha l’obbligo di attivare le medesime modalità di consegna previste per il contraente anche per gli altri aventi diritto

Al fine di supportarla il più possibile nel passaggio alla nuova normativa, il suo agente di riferimento sarà a sua disposizione, o degli altri aventi diritto, per eventuali chiarimenti dovessero necessitare anche avuto riguardo ai contenuti dell’attestazione sullo stato del rischio.

 

L’Area Clienti è disponibile sul sito www.axa.it

Potrà accedere tramite le credenziali già in suo possesso o comunque acquisibili nell’area http://www.axa.it/area-riservata

 

Scarica qui il Vademecum di ANIA: RC Auto 2.0 - Addio Vecchio Attestato di Rischio 

 

Comunicazione Fusione Gestioni Separate

Avviso ai contraenti di polizza
Fusione per incorporazione delle Gestioni Separate di AXA Assicurazioni

 

Si informa la clientela che il Consiglio di Amministrazione di AXA Assicurazioni S.p.A. ha deliberato la Fusione per incorporazione delle seguenti Gestioni Separate:

Gestioni Separate da incorporare:

Gestioni Separate incorporanti:

“Ricall”, “Riall DM”, “Uap DM”, “Uap USA”, “Uap ECU”

“Valorvita”

“Valorvita Coll”, “UAP”, “Valorvita Prev”, “Acta Progreval”

“Ricall 1”

“Riall”

“Valorvita 1”

 

La fusione è finalizzata al conseguimento dell’interesse dei contraenti e di tutti gli aventi diritto e, a tal fine, comporterà una maggiore efficienza operativa dei contratti assicurativi collegati alle predette gestioni separate oltre che una riduzione dei costi di certificazione e negoziazione ad esse relativi.

L’operazione di fusione sarà realizzata senza alcun aggravio di oneri o spese a carico dei contraenti che avranno il diritto di richiedere, entro 30 giorni dalla data del presente annuncio, il riscatto totale della polizza o il trasferimento ad altra gestione separata di AXA Assicurazioni senza che la Compagnia proceda all’applicazione di alcun onere eventualmente previsto dal contratto. Tale operazione non modifica in alcun modo la natura e le condizioni economiche e normative applicate ai contratti in essere collegati alle predette gestioni separate incorporanti e incorporate.

Su richiesta del contraente, AXA Assicurazioni si impegna a comunicare allo stesso tale valore di riscatto senza alcun costo aggiuntivo.

 

La fusione avrà efficacia il 1° Aprile 2013.

Per qualsiasi informazione o approfondimento invitiamo la clientela a rivolgersi al proprio Agente AXA Assicurazioni.

Per consultare la composizione sintetica delle Gestioni Separate clicca qui.

 

Milano, 28 Dicembre 2012

Rimborsi delle polizze vita dormienti affluite al Fondo “Rapporti Dormienti”

Si avvisa che il Ministero dello Sviluppo Economico in collaborazione con la Consap S.p.A. ha riaperto i termini del bando per il rimborso delle polizze vita “dormienti” estendendo il periodo di rimborso alle polizze prescritte fino al 01/01/2011.

A partire dal 1 marzo 2017, la domanda di rimborso può essere inviata a Consap S.p.A. entro e non oltre l’30 aprile 2017 per le polizze vita prescritte che soddisfano le seguenti condizioni:
•    evento (morte/vita dell’assicurato o scadenza della polizza) che determina il diritto a riscuotere il capitale assicurato, intervenuto successivamente alla data del 01/01/2006;
•    prescrizione del diritto intervenuta anteriormente al 01/01/2011;
•    rifiuto della prestazione assicurativa, da parte dell’impresa di assicurazione, per effetto della suddetta prescrizione e conseguente trasferimento del relativo importo al Fondo “Rapporti Dormienti”;
•    non aver già ricevuto alcun rimborso, anche parziale, nell’ambito di uno dei precedenti quattro avvisi di presentazione delle domande per polizze dormienti.

 

Per maggiori dettagli è possibile consultare i siti www.consap.it e www.mise.gov.it

Attenzione pericolo truffe

AXA Assicurazioni S.p.A. ha appreso che un tale Francesco De Pasquale si è recato presso alcune Agenzie della Compagnia al fine di stipulare polizze rc auto a condizioni di favore, fornendo documenti successivamente risultati contraffatti e/o informazioni mendaci sull’identificazione dei contraenti.

Il citato De Pasquale Francesco si presenterebbe in Agenzia come intermediario di altre Compagnie assicurative e/o come dipendente della società ATM.

Salve le iniziative giudiziali, anche penali, in corso di adozione da parte di AXA Assicurazioni, comunichiamo che la nostra Compagnia non ha mai intrattenuto relazioni di affari con tale Francesco De Pasquale che risulta non gradito ad AXA Assicurazioni.

Invitiamo, pertanto, i nostri clienti, anche potenziali, a rivolgersi alle nostre Agenzie o alla Direzione Affari Legali di AXA Assicurazioni per segnalare qualsiasi tentativo da parte del suddetto Francesco De Pasquale volto ad ottenere la sottoscrizione di polizze AXA Assicurazioni e/o l’incasso del relativo premio assicurativo.

Comunicato Frode Internazionale

Abbiamo avuto notizia che una società denominata International Verification Bureau, sfruttando i marchi figurativi di importanti società italiane, tra cui anche AXA, inganna il pubblico al fine di procurarsi un guadagno illecito.

Il meccanismo attuale é il seguente: viene mandata una comunicazione scritta alla potenziale vittima, asserendo che questa ha vinto, grazie ad un sorteggio casuale effettuato mediante calcolatore GARMIN GPRS LOCATOR, un ingente premio in denaro.

Per ritirarlo, il vincitore deve contattare un numero di telefono e successivamente inviare un fax ad un numero indicato, indicando i propri dati personali nonchè quelli bancari.

ATTENZIONE! 
Si tratta di una truffa internazionale della quale stiamo informando le Autorità Giudiziarie italiane, affinché possano perseguire e punire ovunque nel mondo i colpevoli per tutti i reati da loro commessi.

AXA ITALIA S.p.A. e le sue società italiane sono del tutto estranee ai fatti sopra descritti e non hanno alcuna responsabilità nell’uso criminale della propria denominazione sociale o marchio, che si riservano di tutelare legalmente in ogni sede.

Ove incautamente foste stati già raggirati, rivolgetevi immediatamente alle Autorità locali competenti per denunciare il fatto.

Milano, Gennaio 2011

AXA Italia Spa

Comunicato Frode

AXA Assicurazioni S.p.A. invita i suoi clienti, anche potenziali, a non sottoscrivere alcun contratto assicurativo per il tramite di tale GF BROKER di GIUSTETTO FRANCO né con persone che a questo facciano riferimento, e a rivolgersi alla Direzione Affari Legali di AXA Assicurazioni o alle sue Agenzie per segnalare qualsiasi tentativo, da parte di tale broker, volto ad ottenere la sottoscrizione di polizze AXA Assicurazioni e l’incasso del relativo premio assicurativo.

AXA Assicurazioni S.p.A. sta intraprendendo tutte le iniziative, anche giudiziali, volte a tutelare l’immagine della Compagnia ed a prevenire danni anche economici.

L’AXA Assisurazioni S.p.A. ha recentemente appreso l’esistenza di una sedicente società di brokeraggio, la “Medical Consulting”, la quale, tramite vari collaboratori, offrirebbe a medici, direttamente o a mezzo e-mail, false polizze assicurative della nostra Compagnia.

Salve le iniziative giudiziali, anche penali, in corso di adozione da parte di AXA Assicurazioni, comunichiamo che la nostra Compagnia non ha mai intrattenuto relazioni di affari con la sedicente società di brokeraggio né con persone che a questa facciano riferimento.

Invitiamo, pertanto, i nostri clienti, anche potenziali, a rivolgersi alla Direzione Affari Legali di AXA Assicurazioni o alle nostre agenzie per segnalare qualsiasi tentativo della suddetta organizzazione volto ad ottenere la sottoscrizione di polizze AXA Assicurazioni e l’incasso del relativo premio assicurativo.

Legge Dopo di Noi

Gentile cliente, ti informiamo che la legge 22 giugno 2016, n. 112, a decorrere dal periodo di imposta relativo all’anno fiscale 2016, ha elevato, da euro 530,00 a euro 750,00, l’importo annuo detraibile dei premi relativi alle assicurazioni aventi ad oggetto il rischio di morte e finalizzate alla tutela delle persone con disabilità grave, come definita dall’art. 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104. Qualora la tua polizza temporanea per il caso morte sia stata stipulata per dette finalità, ti invitiamo ad informare la Compagnia anche tramite la tua agenzia/ filiale di riferimento fornendo allo stesso tempo apposita certificazione che attesti lo stato di “disabilità grave”. 

Riduzione degli oneri per i sinistri

Ai sensi del D.L. 1/2012 (c.d. Decreto Sviluppo) art. 30, c. 2, si evidenzia che la riduzione degli oneri per i sinistri, derivante dall’accertamento delle frodi, conseguente all’attività di controllo e repressione delle frodi autonomamente svolta, ammonta a circa K€ 5.426. Tale stima è riferita a tutti i sinistri del ramo R.C. Auto, al netto delle spese dirette, chiusi nel 2016, senza seguito e relativi a tutte le generazioni.

Documenti Utili

Nome Tipologia Download
17.09.2008 Comunicato su Lehman Brothers.pdf basic-document Download
15.10.2008 Comunicato su Glitnir Bank.pdf basic-document Download
22.12.2008 Madoff Investment Securities.pdf basic-document Download
08.06.2009 Index AXA Best Coupon 7% Reload.pdf basic-document Download